Spostamenti del portiere - tipologie ed esercitazioni in campo

Lo spostamento del portiere è un gesto tecnico che non richiede il contatto con la palla perché è una preparazione per effettuare l’esecuzione tecnica.

Durante il corso della partita sono molteplici gli adattamenti che deve subire il portiere; in base alle situazioni di gioco deve utilizzare il giusto gesto tecnico per poter effettuare la parata.

Lo spostamento è un movimento del corpo in relazione alla palla e alla difesa della porta comprendendo anche avversari e compagni ed è un mezzo che il portiere esegue per adattarsi alla situazione che gli si pone davanti a lui.

Gli spostamenti fanno parte della tecnica difensiva del portiere.

SPOSTAMENTI DEL PORTIERE - TIPOLOGIE ED ESERCITAZIONI IN CAMPO

Definizione:

Per spostamento si intende la capacità del portiere di adeguare attraverso le azioni motorie brevi e rapide il suo piazzamento nei confronti di un’azione di gioco, in modo da intervenire direttamente sulla palla..

Ci sono diversi tipi di spostamenti:

  • Spostamento in avanti;
  • Spostamento con passo incrociato;
  • Spostamento passo accostato;
  • Spostamento all’indietro.

Oggi andremo ad analizzarne due nello specifico.

Spostamento accostato:

Il passo accostato può essere effettuato a due tempi e tre tempi.

Quello a due tempi è quello più utilizzato per interventi diretti mentre quello a tre tempi è indicato per un cambio di posizione.

Il passo accostato a tre tempi viene utilizzato quando non si ha moltissimo tempo per preparare la parata ma allo stesso tempo la palla è abbastanza distante da permetterci di eseguire tre passi ed arrivare al posizionamento consono alla situazione.

Tuttavia il passo accostato permette di correggere la propria posizione e postura in situazioni frontali e diagonali, ed inoltre è molto funzionale nel caso in cui il portiere si ritrova ad intervenire su un contro-movimento. Questo perché gli permette di riadattarsi alla situazione ed abbinare la gestualità richiesta.

Il movimento deve essere effettuato con i piedi che si muovono in modo radente al terreno evitando di toccarsi tra di loro; il portiere deve mantenere sempre la stessa apertura delle gambe ed ogni volta che si ferma, i piedi dovranno essere posizionati in modo parallelo e con le punte dritte.

Questo è un gesto tecnico e come tale deve essere allenato con esercitazioni coordinative (ritmo, orientamento, equilibri statico-dinamico) per facilitare l’apprendimento motorio.

Di seguito ecco un’esercitazione per allenarlo!

Sviluppo esercitazione:

Rappresentazione grafica

SPOSTAMENTI DEL PORTIERE - TIPOLOGIE ED ESERCITAZIONI IN CAMPO

Il portiere che lavora (in questo caso quello posizionato dietro il cinesino) si fa trovare in posizione d’attesa; l’altro portiere (che in questo caso funge da avversario) effettuerà un passaggio al mister.

Mentre la palla viaggia da portiere a mister, il portiere esegue il “passo accostato” per prendere la posizione corretta di fronte al mister (sull’altro cinesino) il quale effettuerà la conclusione con l’obiettivo di fare gol e il portiere andrà ad effettuare una parata.

Il mister da quella posizione potrà correggere nel migliore dei modi il suo portiere in caso commettesse errori.

Spostamento passo incrociato:

Il passo incrociato è il movimento più rapido che può effettuare un portiere, e fa si che quest’ultimo raggiunga velocemente distanze più lunghe in pochissimo tempo.

Questo spostamento viene utilizzato dal portiere per effettuare cambi di direzioni e traiettorie diagonali.

La partenza del passo incrociato è proceduto da un’apertura della gamba omologa a lato di incrocio modificando la postura del corpo in direzione dello spostamento e proiettando le spalle parallelamente in linea della palla.

Il piede che incrocia si sovrappone diagonalmente all’altro senza ostacolare il passo mentre le punte dei piedi sono rivolte verso la direzione di arrivo.

Questo passo ti permette di eseguire la gestualità richiesta alla situazione in base allo spazio per raggiungere la sfera aumentando e diminuendo la velocità.

Di seguito un’esercitazione per allenare questo tipo di movimento.

Sviluppo esercitazione:

Rappresentazione grafica passo incrociato

SPOSTAMENTI DEL PORTIERE - TIPOLOGIE ED ESERCITAZIONI IN CAMPO

Il portiere che lavora inizierà in posizione d’attesa aspettando che il secondo portiere (che in questo caso serve a far lavorare il compagno) effettui il passaggio verso il mister.

Una volta che la palla arriverà al mister il portiere si sposterà utilizzando lo “spostamento incrociato” per andare a chiudere lo specchio ed effettuare la parata sul tiro dell’allenatore.

Come per ogni situazione ci sono degli errori che vengono commessi ma bisognerebbe evitarli, li riporto di seguito.

Alcuni errori che commette il portiere:

  • Frequenza di passi troppo ampi o troppo corti;
  • Mentre si effettuano i passi radenti si tende a saltellare;
  • Spostamenti troppo lenti o veloci;
  • Nel traslocare si tende ad assumere una posizione errata con il busto che non guarda la palla;
  • Si tende a fare varie tipologie di passi in uno spostamento;
  • Si tende ad effettuare un saltello nell’arresto;
  • Errore nello spostamento in avanti, partono con il primo appoggio dietro e non in avanzamento. Questo avviene a causa di una perdita di equilibrio dovuta da una errata postura di attesa.

SoccerPro - Il manuale perfetto per massimizzare velocità ed agilità di piedi e aumentare la forza esplosiva e la resistenza. Scopri il programma di allenamento per sviluppare la coordinazione ed evitare gli infortuni.
 
Leggi anche

 


Condividi questo post


Lascia un commento

Si prega di notare che i commenti sono soggetti ad approvazione prima di essere pubblicati