Come si diventa calciatori professionisti in Italia?

Lo sport del calcio rappresenta indubbiamente uno degli sport più amati al mondo che conta milioni e milioni di fan e appassionati del settore. Quasi ogni bambino sogna o ha intrapreso una carriera agonista, o gioca a pallone per semplice hobby.

Diventare calciatore per professione è possibile?

Per quanto ardua l’impresa la risposta è sì, ma ambire alla classica vetta della Seria A non risulta spesso un’ambizione raggiungibile. Per quanto ardua l’impresa vale la pena di tentare ad inseguire i propri sogni, allenandosi con impegno, costanza e dedizione.

COSA FARE?

Per prima cosa, è necessario essere iscritti ad una squadra di calcio o in una società sportiva; questo primo passo è fondamentale sia per iniziare ad allenarsi in maniera seria e continuata sia per farsi notare da squadre importanti.

Diventare calciatore per professione è possibile?

Un bravo calciatore, durante gli allenamenti si impegna, non si arrende e cerca di dare sempre il massimo. Se si viene notati da una grande squadra oppure da un imprenditore, si viene invitati a fare un provino; una volta superato questo ostacolo, si può iniziare la carriera di calciatore.

I ragazzi più bravi, possono provare a proporsi, per un provino, presso le grandi società di calcio; anche se non dovesse andare tutto bene, l’importante è continuare a provarci, migliorando la propria preparazione. Per farsi conoscere, è necessario riuscire ad essere scelto da una squadra che ti può immettere sul mercato.

Ogni calciatore, ricopre un ruolo particolare; se si vuole diventare calciatori, è importante che, nel ruolo scelto, si sia brillanti e talentuosi.

Per diventare calciatore è necessario avere alcune doti, come la determinazione e la voglia di fare; gli allenamenti sono duri ma sono indispensabili per arrivare preparati alla partita della domenica.

Se il tuo obiettivo è quello di diventare un calciatore professionista ma credi che la tua società non ti dia abbastanza motivazione e possibilità di migliorare la tua performance, potresti pensare di iniziare un programma di allenamento come questo, che ti permette di migliorare da subito velocità, potenza, forza esplosiva e coordinazione. 

Inoltre, è importante rispettare il proprio allenatore, seguire o suoi suggerimenti e rispettare gli schemi che ha indicato. Da non dimenticare anche la lealtà, la precisione e il rispetto sia per i sia per i propri compagni che per gli avversari.

GIOCATORI PROFESSIONISTI, NON PROFESSIONISTI E GIOVANI

Diventare calciatore per professione è possibile?

Secondo quanto stabilito dalla F.I.G.C. i calciatori possono essere: professionisti, non professionisti e giovani. I calciatori professionisti, sono tutti coloro che giocano ricevendo uno stipendio; inoltre, questi esercitano la propria professione in maniera continuata e sono tesserati in società che fanno parte della lega nazionale professionisti oppure nella lega professionisti serie C. 

Il calciatore professionista, firma un contratto con la società che non può essere superiore alle tre stagioni sportive per i minorenni e per i maggiorenni alle cinque stagioni.

Perché si possa diventare giocatori professionisti, bisogna aspettare di avere 19 anni. Invece, i giocatori non professionisti sono ugualmente tesserati e giocano a calcio per attività di ricreazione. Questi giocatori non possono svolgere questa attività per lavoro; eventuali rimborsi devono essere versati solo ai giocatori che sono tesserati in società che partecipano ai campionati della L.N.D.

I calciatori giovani, sono ragazzi che hanno un’età compresa fra gli 8, compiuti, e i 16 anni, i 16 anni non devono essere compiuti al primo gennaio in cui inizia la stagione sportiva.

Questi calciatori, hanno un vincolo soltanto per la stagione sportiva, al termine sono completamente liberi.

I giovani dilettanti sono coloro che hanno compiuto 14 anni e che hanno un vincolo, con la lega nazionale dilettanti, sino al completamento della stagione sportiva nella quale arrivino a compiere 25 anni. questi giocatori, arrivati al diciottesimo anno d’età, acquisiscono il titolo di giocatori non professionisti.

COS'È DAVVERO INDISPENSABIILE PER DIVENTARE UN CALCIATORE PROFESSIONISTA?
 
Per poter diventare dei bravi calciatori, è indispensabile essere dotati fisicamente, allenarsi costantemente (anche fuori dal campo da calcio), essere umili e soprattutto essere dotati di spirito di sacrificio. 
 
La Federazione italiana gioco calcio, premia e riconosce il lavoro effettuato dalle società calcistiche in favore dei giovani giocatori; questi riconoscimenti, si manifestano con dei premi particolari. Il premio di preparazione scatta se la società chiede, per la prima volta, il tesseramento di calciatori che sono stati tesserati, durante la precedente stagione, come “giovani”. Si premia la società che ha allenato il giovane nelle tre precedenti stagioni.
 

 

 

Leggi anche

🔎 Come dormire bene tutta la notte prima di una partita di calcio importante

🔎 Il calcio di ieri contro quello di oggi: la sua evoluzione sotto diversi aspetti

🔎 Il segreto per un controllo palla perfetto è la coordinazione

🔎 Le diagonali nel calcio, cosa sono e a cosa servono?


Share this post


Leave a comment

Note, comments must be approved before they are published